Come usare la motosega: le linee guida dall’impugnatura allo spegnimento

Come usare la motosega: le linee guida dall’impugnatura allo spegnimento

Le norme generali per l’utilizzo corretto dell’utensile

Tutti gli elettroutensili per il taglio sono potenzialmente pericolosi e devono essere impiegati con la massima cautela per evitare danni alle cose e alle persone. In generale, esistono delle indicazioni di senso comune che più o meno tutti gli addetti ai lavori conoscono alla perfezione. Ad esempio, non bisogna effettuare tagli al di sopra dell’altezza delle spalle, è necessario lavorare in posizione stabile e mantenere integre le protezioni. Inoltre, molto importante, non bisogna mai operare con la punta della barra. Chiaramente le linee guida per lavorare in sicurezza non finiscono qui. Ogni fase dell’intervento deve essere condotta secondo precise regole di comportamento. Di seguito, proveremo a spiegare come usare la motosega. 

L’uso della motosega, le indicazioni per la sicurezza totale dell’operatore

Usare una motosega: istruzioni preliminari

Prima di procedere con le operazioni di taglio, è importante prendere tutte le precauzioni necessarie ad abbattere il rischio di incidenti. Per prima cosa, è opportuno delimitare e segnalare l’area in cui si presume possano cadere materiali. Di seguito, si passa alle verifiche sull’utensile. Nello specifico, occorre controllare i seguenti aspetti.

Lo stato delle protezioni delle impugnature e la pulizia di queste ultime.

  • Lo stato e la tensione della catena di taglio
  • Il livello del lubrificante specifico per la catena.
  • L’integrità della protezione del motore
  • Il funzionamento dei dispositivi di comando
  • La corretta regolazione del minimo dell’acceleratore.

Linee guida per la motosega: le fasi di taglio

Come accennato nell’introduzione, uno degli aspetti cruciali per la sicurezza dell’operatore è che il lavoro venga svolto in condizioni di stabilità adeguata. La ragione è presto detta, anche uno sbilanciamento minimo con l’utensile acceso può essere causa di danni irreparabili. Una volta trovata la posizione corretta, seguite le direttive.

  • Impugnate l’utensile saldamente e con entrambe le mani
  • Avviate il motore solo se distanti da materiali infiammabili
  • Mantenete il motore a massimo regime durante il taglio
  • Non lasciate mai accesa la motosega durante le pause.
  • Munitevi di un estintore e attendete che il motore si raffreddi per il rifornimento
  • In caso di malfunzionamento, interrompere l’intervento
  • Utilizzare i DPI prescritti dalla norma.

Dispositivi di sicurezza individuale per motosega

I DPI sono imprescindibili per l’operatore con motosega. Anche il minimo errore o la semplice casualità possono comportare rischi importanti per la salute. Schegge, sassi, rami in caduta, errori nella gestione dell’utensile: questi sono solo alcuni dei problemi che possono essere riscontrati. Di seguito, i dispositivi previsti dalla disciplina normativa.

  • Casco con visiera e cuffie o tappi auricolari
  • Guanti (con rinforzo antitaglio)
  • Scarponi o stivali antitaglio
  • Abbigliamento antitaglio da motosega.

La manutenzione e il buono stato della motosega

Come qualsiasi altro utensile da lavoro, anche la motosega deve essere sottoposta a interventi manutentivi specifici. In particolare, dopo ogni impiego, è bene pulire le diverse parti e lubrificare dove necessario. La tensione della catena deve essere registrata con cura al fine di evitare rotture improvvise durante le fasi di taglio. A fronte di guasti e anomalie, è fondamentale rivolgersi a personale esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.